Andreà Degà

Henné: la pianta magica

Avete mai sentito parlare dell’henné come alternativa alla classica colorazione da ossidazione? Scopriamone i benefici.

Ogni tanto sentiamo il bisogno di cambiare il nostro look e per farlo. spesso decidiamo di giocare con il nostro colore cambiandolo. Dobbiamo però prestare attenzione alla classica colorazione a ossidazione poiché sfibra e indebolisce i nostri capelli.

Oggi esiste una validissima alternativa alla normale tinta per capelli, ovvero l’impiego della Lawsonia inermis, meglio conosciuta come hennè. L’hennè è un arbusto spinoso che fa parte della famiglia delle Lythraceae. Non è altro che una polvere dal colore giallo-verdognolo che viene ricavata dalle foglie e dai rami dell’arbusto.

IMG

Questa polvere viene utilizzata come colorante per i tessuti, per i capelli e per il corpo. Le sue proprietà coloranti hanno origini antichissime, basti pensare che è possibile trovarne delle tracce persino sulle mummie egizie!

In India e in alcuni Paesi africani l’hennè viene utilizzato ancora oggi per realizzare tatuaggi non permanenti sul corpo, in particolar modo su mani e piedi. L’hennè viene inoltre considerata come una pianta magica capace di dare a cute e capelli, straordinari effetti di lucentezza e di robustezza.

Perché scegliere l’hennè

L’henné è anche un prodotto utilizzato per tingere i capelli. È una tipologia di colorazione del tutto naturale, che in molti casi può adoperata in alternativa alle classiche tinte a ossidazione. Vediamo insieme 5 motivi per preferire la colorazione ad hennè alle tinte normali:

  • Essendo un prodotto completamente naturale, a differenza delle tradizionali tinte che contengono sostanze chimiche come l’ammoniaca che a lungo andare rovinano il capello, l’hennè non provoca danni ma ha un effetto curativo sui capelli. Il suo impiego costante nel tempo, favorisce il miglioramento del capello conferendogli lucentezza e corpo;
  • Dona volume al capello. I pigmenti coloranti non penetrano nella fibra dei capelli come accade con la tintura chimica, ma ne rivestono il fusto e vanno a legarsi alla cheratina, aumentando il diametro del capello e rendendolo, con un utilizzo continuativo, quindi più corposo e voluminoso;
  • Riduce l’ingrassamento della cute e quindi riduce il problema della forfora svolgendo una funzione di peeling. L’utilizzo dell’hennè aiuta a riequilibrare il cuoio capelluto;
  • Può essere utilizzato anche dalle donne durante la gravidanza proprio perché è completamente naturale;
  • Trasforma il momento del colore in una vera e propria coccola fatta di benessere e cura per la propria testa.

Hennè therapy

L’Hennè è più di una pianta, è un vero e proprio rituale terapeutico che si ripete da millenni. Le sue proprietà coloranti, cosmetiche e curative lo rendono uno dei prodotti più completi per donare brillantezza e consistenza alla chioma.

Oggi è possibile miscelare l’Hennè con tantissime altre erbe tra cui la camomilla, la noce di mallo, il cacao, il caffè, lo zenzero, etc, proprio per avere una cartella colori più ampia da offrire al cliente, completamente naturale!

L’hennè emolliente o neutro ci consente inoltre di poter avere tutti i benefici anche senza andare a modificare il nostro colore, si tratta infatti di una miscela priva di pigmento da usare ogniqualvolta ci si voglia concedere una coccola.

La colorazione a hennè infatti risulta un rituale di benessere anche per la mente. Si scelgono diverse tipologie di erbe, si miscelano fra loro per ottenere un’argilla calda alla quale vengono aggiunte acqua, olio, succo di limone o arancia. Il composto viene poi applicato delicatamente attraverso un rituale piacevole e rilassante, grazie anche al suo gradevole odore. Infine, nel tempo di posa, viene emessa una fonte di calore che attiva il processo di colorazione ma soprattutto aumenta maggiormente il piacere dell’attesa.